Search
Scampìa Felix - frameoff
7847
page-template,page-template-full-width,page-template-full-width-php,page,page-id-7847,eltd-core-1.2,frameoff-ver-1.2,eltd-smooth-scroll,eltd-smooth-page-transitions,eltd-mimic-ajax,eltd-grid-1200,eltd-blog-installed,eltd-main-style4,eltd-disable-fullscreen-menu-opener,eltd-header-standard,eltd-sticky-header-on-scroll-up,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-menu-item-first-level-bg-color,eltd-dropdown-default,eltd-,eltd-header-standard-enable-transparency,eltd-fullscreen-search eltd-search-fade,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
Scampìa Felix
Il titolo che abbiamo scelto è “Scampia Felix” perché in questo documentario abbiamo voluto raccontare una storia di Scampia che affonda le sue radici nella fertilità rurale del luogo, una storia nata un trentennio fa, quando Felice Pignataro (per più di uno “Felix”) e il GRIDAS (Gruppo risveglio dal sonno, all’epoca una delle poche realtà vive di quella che era la nascente Scampia) diedero vita a un carnevale di quartiere.

Il GRIDAS (gruppo risveglio dal sonno) è un’associazione culturale senza fini di lucro attiva a Scampia, periferia nord di Napoli, sin dal 1981. Dal 1983 promuove un carnevale di quartiere: un carnevale sociale autofinanziato e costruito dal basso che negli anni è cresciuto grazie al supporto della miriade di realtà attive nate nel quartiere e che ha contagiato altri quartieri di Napoli e provincia.
L’idea di raccontare il profondo significato e la peculiarità di questo come degli altri carnevali sociali si è sposata con la disponibilità del regista Francesco Di Martino (del collettivo siciliano FrameOff) a realizzarne un film. Con Francesco avevamo collaborato nel 2010 realizzando il libro+dvd “Sulle tracce di Felice Pignataro” che fu da subito un progetto includente e aperto a una rete di collaborazioni.
Questo nuovo progetto ne segue le tracce: in un certo senso ne è un seguito e ha coinvolto i compagni di strada di allora allargandosi a nuove collaborazioni. Primi fra tutti, la casa di produzione audiovisiva indipendente SMK Videofactory che ha sposato a pieno il progetto collaborando sia materialmente alla post-produzione del film sia rendendosi promotore della sua distribuzione dal basso attraverso la piattaforma OpenDDB. nata per stimolare la circolazione di opere indipendenti nonché l’incontro tra autori e spazi per eventi pubblici, contribuendo, di fatto, alla nascita di reti sociali.

Tempi

Il film uscirà ufficialmente il 20 maggio 2017. Sarà presentato nel pomeriggio (seguiranno adeguati dettagli) all’Auditorium “Fabrizio De Andrè” di Scampia-Napoli e sarà disponibile in download ondemand dal sito Openddb.it
Il lancio avverrà in simultanea anche dallo stand Marotta&Cafiero editori al Salone Internazionale del Libro di Torino.
Stiamo poi realizzando il dvd che, oltre al film, conterrà degli extra con spezzoni e interviste che non sono rientrate nel già corposo film, ma che sono altrettanto fondamentali per la pluralità di significati del corteo di carnevale di Scampia.
Appena pronto, il dvd sarà acquistabile dalla piattaforma Openddb oltre che presso le realtà che hanno partecipato alla realizzazione del film.

La coproduzione

Al film tutti hanno lavorato gratuitamente iniziando dal regista, Francesco Di Martino, e da SMK Videofactory che ha contribuito a gran parte della post-produzione, passando per Sophia Rose Seymoure che ha dato il la alla sottotitolazione in inglese, per arrivare al gruppo ‘o Rom che ha creato il brano “Scampia Felix” appositamente per il film, ai musicisti  siciliani, Sebastiano Bell’Arte, Corrado Confalonieri e Melissa Gramaglia, che hanno concesso gratuitamente le proprie musiche e a tutti quelli che hanno partecipato con la propria testimonianza contribuendo a quello che è, di fatto, un film collettivo.
Ci sono, però, alcune spese da coprire, come i compensi per i tecnici esterni che ci hanno supportato per la color, alcune fasi di post-produzione, il montaggio e l’integrazione dei sottotitoli (anche in versione francese!) e, soprattutto, ci sarà da far circolare questo lavoro e da supportarne la distribuzione, sia con la realizzazione dei dvd che si aggiungano alla distribuzione on demand che curerà la piattaforma OpenDDB, sia coprendo alcune spese “di viaggio” per presentare il film in giro per l’Italia.
Ci è sembrato da subito adeguato per un progetto del genere ricorrere alla coproduzione popolare: una strada che supportiamo e seguiamo da sempre per i nostri progetti collettivi.

Modalità di coproduzione

Tutti i coproduttori, a prescindere dal contributo versato, a fine campagna riceveranno indicazioni via mail per il download gratuito del film.
Per supportare il progetto, potete scegliere una donazione libera o preacquistare il dvd, scegliendo tra la ricompense che, con la rete di realtà che è dietro questo progetto, abbiamo pensato per voi: alcune delle realtà coinvolte hanno messo a disposizione della coproduzione un proprio prodotto per diversificare le ricompense e permettervi una più vasta scelta: ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche.
Anche un piccolo contributo di ciascuno può fare la differenza e il valore che riconosciamo ai coproduttori e la nostra gratitudine nei loro confronti è sempre un qualcosa che va oltre il semplice ruolo di “acquirenti” del film o del dvd essendo il coprodurre un gesto che permette, consapevolmente, la diffusione del film e delle storie che racconta.
Non abbiamo diversificato le ricompense per le eventuali spedizioni in Italia:
chi ritira le ricompense a mano presso i gruppi coinvolti riceverà 10 Santini di San Ghetto Martire – Protettore delle Periferie da usare per diffondere il verbo.
L’eventuale spedizione (in Italia) è inclusa, ma avrete solo un Santino.
Per esigenze e scelte diverse o per spedizioni all’estero, contattateci privatamente via mail.
Tutte le ricompense saranno disponibili alla conclusione del progetto e successivamente alla presentazione del 20 maggio, appena saranno stampati i dvd. Comunicheremo i tempi ai coproduttori appena definiti.

Sinossi

Il titolo che abbiamo scelto è “Scampia Felix” perché in questo documentario abbiamo voluto raccontare una storia di Scampia che affonda le sue radici nella fertilità rurale del luogo, una storia nata un trentennio fa, quando Felice Pignataro (per più di uno “Felix”) e il GRIDAS (Gruppo risveglio dal sonno, all’epoca una delle poche realtà vive di quella che era la nascente Scampia) diedero vita a un carnevale di quartiere.
Il Corteo di Carnevale di Scampia è arrivato quest’anno alla 35a edizione ed è intriso di significati che vanno dal ragionare insieme attorno a temi di attualità, soprattutto nelle scuole, al riappropriarsi dei propri quartieri percorrendoli in corteo la domenica di carnevale, al riutilizzare e riciclare materiali dandogli nuova vita nella costruzione di maschere e strutture da usarsi in funzione di critica sociale, al tessere reti e interazioni che contagino nuovi compagni di viaggio per diffondere stili di vita, idee e proposte e collaborare alla costruzione di un mondo migliore.

“Scampia Felix” tenta di offrire uno spaccato, attraverso la preparazione del Corteo di Carnevale di Scampia, delle varie anime che collaborano insieme per costruire questo momento collettivo di lotta corale, ciascuno apportando le proprie peculiarità di un lavoro che perdura nel quotidiano e che costituisce la fervida vitalità del quartiere Scampia.

Crediti

Titolo Scampia Felix
Regia, fotografia, suono e montaggio Francesco Di Martino
Immagini Francesco Di Martino, Silvia Bellotti, Rosario D’Angelo, Claudia Brignone
Color Correction Corrado Iuvara
Post Audio Claudio Cadei 
Sub Eng: Sophia Rose Seymour e Marta Melina
Sub Fra Giulia Delfini
Musiche ‘o Rom (feat Daniele Sanzone e Pino Ciccarelli), Sebastiano Bell’Arte, Corrado Confalonieri, Cornelia Muller, BandaBaleno – Murga di Napoli e la parodia “‘a Piazza” di Gianni Tarricone (arrangiamenti di Claudio Romano).
Con Gennaro Muto.
E la partecipazione di ARCI Scampia, Centro Hurtado, Centro Territoriale Mammut, Chi rom e…chi no, Circolo “La Gru”, Comitato Vele, Ass. Dream Team – Donne in rete, Officina delle Culture “Gelsomina Verde”, Ass. (R)esistenza Anticamorra, VodiSca, Volontari per Napoli ripuliAmo Napoli e del Giardino Liberato di Materdei… e tanti altri.
Produzione GRIDAS, FrameOff, SMK Videofactory.
Distribuzione Openddb
Supporto Video 4UVideo ROMA

Immagini di Archivio video di archivio del GRIDAS, video familiari forniti da Lina Cascella, foto in bianco e nero di Jaap Werschkull.
Ringraziamo Melissa Gramaglia per averci concesso le musiche tratte dallo spettacolo teatro danza “Argilla Muta”.

Extra:

Regia Francesco Di Martino
Montaggio Marta Privitera

Co-produci adesso!

Share